Home > Regione > Provincia > Spese in Regione: chiesta archiviazione per ex Consiglieri reggiani Pd

Spese in Regione: chiesta archiviazione per ex Consiglieri reggiani Pd

Il pubblico ministero della Procura di Bologna Morena Plazzi ha chiesto l’archiviazione per l’accusa di peculato nei confronti di 22 ex consiglieri regionali del Pd in merito alle spese effettuate nel mandato 2005-2010.

Fra questi, oltre all’ex governatore Vasco Errani (oggi passato al Mdp) e al responsabile nazionale della comunicazione Pd Matteo Ricchetti, anche quattro reggiani: Gianluca Rivi, Laura Salsi, Gianluca Borghi e Marco Barbieri, quest’ultimo prosciolto praticamente già all’inizio del procedimento. L’unico amministratore del Pd condannato e interdetto dai pubblici uffici è stato l’ex capogruppo Marco Monari.
La vicenda venne mediaticamente definita “spese pazze in Regione Emilia Romagna” e riguardava in particolare gli ultimi anni di legislatura.
Il Pubblico Ministero ha sottolineato l’assenza della prova del dolo del peculato annunciando che invierà gli atti alla Corte dei Conti dell’Emilia Romagna non risparmiando critiche: “Emerge un’evidente superficialità nell’utilizzo del denaro del gruppo per lo svolgimento di attività che ben si sarebbero dovute svolgere in proprio: proprio l’’assenza di riscontri documentali legittima la conclusione che si è trattato di attività, se vere, di modesto livello intellettuale”.

@reggionelweb