Home > Città > Congresso PD, silenzio social degli esponenti PD locali

Congresso PD, silenzio social degli esponenti PD locali

Nella Direzione nazionale PD Renzi si è giocato tutto sostenendo l’ordine del giorno presentato dalla maggioranza: congresso subito da organizzare in tempi stretti per scegliere il nuovo segretario.

Nell’odg le correnti di maggioranza (renziani, Areadem, giovani turchi, Sinistra è cambiamento) hanno invitato “il presidente dell’assemblea nazionale a convocare l’assemblea per l’avvio dell’iter congressuale auspicando la definizione di regole analoghe a quelle utilizzate per lo svolgimento del congresso del 2013”

Renzi, durante la relazione, ha detto: “Andiamo al congresso con il sorriso sulle labbra, così saremo un partito ancora più democratico, se altri vogliono farsi governare da un algoritmo è un problema loro”.

La Direzione del Pd ha approvato l’ordine del giorno della maggioranza per iniziare la fase congressuale già con l’assemblea che si svolgerà tra sabato e domenica. Sono stati 107 si voti a favore, 12 contrari e 5 astenuti.

E a Reggio Emilia come hanno reagito i politici e amministratori del Partito Democratico, sempre molto attivi sul social network Facebook? Emerge silenzio e timidezza. E quando qualcuno (ndr, pochi per la verità) scrivono post a favore della scelta della maggioranza PD, incassano pochi like.

Alle 22.30, nessun post su Facebook in merito al congresso da poco terminato da parte di diversi esponenti locali come Maino Marchi, Andrea Costa, Paolo Gandolfi, Ottavia Soncini, Roberta Mori, Silvia Prodi, Raffaele Leoni, Luca Vecchi, Massimo Gazza…

Postano un timido commento Antonella Incerti: “Ora Cuperlo: il congresso si fa X decidere cosa dire agli italiani quando sarà tempo di andare a voto” e Vanna Iori: “Inizia direzione partito con coro Fratelli d’Italia. Speriamo nella fratellanza….”.

Mirko Tutino: nessun post sul congresso da poco celebrato, solo la condivisione di un link di Enrico Rossi, per l’incontro nazionale di Rivoluzione Socialista del 18 febbraio a Roma “per cambiare la sinistra, per cambiare l’Italia”.

Chi invece fa emergere chiaramente soddisfazione per gli esiti della Direzione PD è il Sindaco di Vezzano Mauro Bigi: “#numeri #direzionePd La mozione Renzi passata con 102 favorevoli, 12 contrari e 5 astenuti. Tanto per parlare di numeri” con 7 like, fra cui Maura Manghi e Andrea Carletti”.

Più esplicito il sottosegretario alla Presidenza della Regione Andrea Rossi:“#direzionePd come fosse una sfida all’OK Corral, un grande showdown o il Last Day del PD, tanto da meritare anche una #maratonamentana su La7… Capisco l’importanza di questo passaggio politico e comprendo molto bene che siamo l’unica comunità politica che discute in modo trasparente senza la paura dello streaming e senza sottostare alla volontà di un padrone, però onestamente da volontario, iscritto e dirigente questi riflettori mi sembrano eccessivi #keepcalm”; Successivamente Rossi aggiorna in tempi reali sullo svolgimento della Direzione: “#direzionePd se non fosse chiaro @matteorenzi apre la fase congressuale con le sue non dette e neanche annunciate #dimissioni con un sorriso”, come ultimo post, Andrea Rossi ha condiviso il live video di Matteo Renzi. Ha incazzato 12 like.

Il tema sul futuro del Partito Democratico -e del Paese- è spinoso. Nell’incertezza del momento politico, a Reggio Emilia si preferisce una scelta prudenziale.

@reggionelweb