Home > Economia > Funerali Marani, il sindaco di Correggio si sfoga su Facebook

Funerali Marani, il sindaco di Correggio si sfoga su Facebook

E’ polemica sul funerale dello stilista Angelo Marani, morto a 70 anni dopo due anni di malattia, dovuta all’assenza dell’Amministrazione comunale alle esequie (guarda qui le immagini del funerale). Non c’era nessuno con la fascia tricolore a portare ufficialmente l’abbraccio della comunità correggese per l’ultimo saluto allo stilista, ma erano presenti due assessori che, in modo silenzioso, hanno preferito dimostrare vicinanza discretamente, comunque anche a nome della collettività.

L’assenza della fascia tricolore è stata evidenziata da parte della stampa locale, fatto che non è piaciuto al Sindaco di Correggio Ilenia Malavasi che pochi minuti fa ha pubblicato un lungo post sulla sua pagina facebook esprimendo amarezza e chiarendo la vicenda.

“Nei giorni scorsi è stato dato risalto sulla stampa locale a una polemica che mi ha molto amareggiato, perché infondata e perché tocca un rapporto di amicizia in un momento di grande dolore. In merito infatti alla mancata presenza dell’amministrazione comunale ai funerali di Angelo Marani, ho trovato surreale e scorretto questo tentativo di montare una polemica inutile e infondata. Prima di tutto, chiedo rispetto per il momento di dolore che stanno vivendo famigliari e parenti di Angelo, cui va tutta la nostra vicinanza. A loro abbiamo immediatamente espresso il nostro cordoglio per la scomparsa di Angelo nelle forme che ci sono sembrate più opportune, in modo vero e sentito, senza cercare un inutile risalto mediatico”.

“Non era nostra intenzione -prosegue la Malavasi- sottolineare in che modo abbiamo partecipato al dolore della famiglia Marani, ma le illazioni che sono state fatte in questi giorni sono gravi per cui occorre ribadire che, oltre all’immediato telegramma di condoglianze, l’amministrazione ha partecipato alle esequie con due assessori con la mia presenza alla camera ardente e con un contatto diretto con la famiglia”.

“Nei nostri cuori -conclude il Sindaco di Correggio- Angelo Marani, la sua creatività, la sua capacità imprenditoriale e il lustro che ha dato al nome di Correggio nel mondo, rimarrà per sempre e con lui i suoi famigliari, ai quali ci lega un rapporto di amicizia che si dimostra con i fatti, con un’umana quotidianità, senza proclami e presenze d’ufficio. Un rapporto che non sarà messo in discussione da questa ‘triste’ polemica”.

@reggionelweb

Potrebbe interessarti anche: Il funerale di Angelo Marani nel videoservizio di Telereggio